venerdì , 30 Ottobre 2020

Antico codice Astronomico ritrovato su la “montagna degli alieni”

Il manufatto riportante il codice è stato scoperto nelle grotte del monte Danigala, un luogo considerato sacro, e che è anche conosciuto come la “montagna degli alieni” perché si dice che da quel luogo gli UFO siano stati avvistati numerose volte.

L’esperto che ha rivendicato la scoperta è il dott. Aravinda Ravibhanu Sumanarathna, direttore amministrativo nonché ricercatore senior presso l’unità ricerche di astro-biologia e scienze della Terra dell’Asia del Sud.

Come astro-biologo, Sumanarathna, è noto per le sue ricerche di “vita extraterrestre, con particolare attenzione alla paleontologia”.

 

Queste incisioni sulla roccia coprono uno spazio molto ampio, il più grande misura 7,5 metri di lunghezza e 5 metri di altezza. Secondo i ricercatori, alcuni simboli geometrici apparentemente scolpiti in modo casuale potrebbero essere un antico codice vincolante che rappresenterebbe un sistema di conteggio astronomico perduto.

Al momento, questa è una teoria non ancora confermata che ricercatori indipendenti stanno valutando con cautela dato che, la metodologia accademica esige, bisogna escludere l’eventualità che questa “scoperta”, oltre che da motivazioni puramente scientifiche, non sia sovraccaricata anche da esigenze più prettamente “commerciali”, quali il desiderio di ingigantire le leggende intorno alla montagna sacra degli alieni e attirare ulteriormente i turisti.

fonte