Anche in Italia la droga che rende cannibale! [Video]

Anche in Italia la droga che rende cannibale!Effetti devastanti per la nuova droga sintetica che si sta diffondendo anche in Italia, il suo nome è Krokodil, droga del cannibale o degli zombie.

Sostanze oppiacee derivate dalla morfina che si stanno facendo largo come sostituto a basso costo dell’eroina, ha fatto la sua prima comparsa nel 2010 negli Stati Uniti dove i media iniziarono a parlare di una droga dai devastanti effetti allucinogeni, una miscela di sostanze chimiche detta “Sali da bagno”, capace di provocare estrema euforia, insonnia e alta irritabilità emotiva.

La chiamano anche “Droga del cannibale” o “Settimo cielo” e i suoi abominevoli effetti sull’uomo costellano di raccapriccianti dettagli le recenti cronache d’oltreoceano: basti pensare, per citare solo alcuni episodi, a quello studente ventunenne americano che ha confessato l’uccisione del suo coinquilino e la polizia, perquisendo la sua casa, ha ritrovato due scatole contenti resti umani. Oppure a quell’uomo che, nudo in strada, è stato ucciso dalla polizia perché stava divorando il volto di un barbone. Violenza e ferocia disumane, degne del più spietato film horror.

Anche in Italia la droga che rende cannibale!

Anche in Italia ci sono casi della prova del fatto che l’uso di questo stupefacente si sta diffondendo anche nel nostroAnche in Italia la droga che rende cannibale! Paese, a Genova, un ragazzo è stato ricoverato in stato shock e arresto cardiaco, per aver aggredito la sua compagna, staccandole brutalmente il labbro a morsi e provocandole diverse lesioni da morso su tutto il corpo.

Il principio del Krokodil è il mefedrone che, testato dai ricercatori dell’Università Health Care del North Carolina (Stati Uniti) sui ratti da laboratorio, causa effetti paragonabili a quelli di cocaina, ecstasy e anfetamina, ossia effetti stimolanti e di rapida dipendenza, ma con un’ulteriore aggravante: provoca istinti cannibaleschi.

Stimola l’aggressività già insita in alcuni soggetti, spingendo ad atti di violenza incontrollati, accompagnati da manifestazioni di spaventosa follia. Il mefredone viene ricavato dal metcatinone, una molecola sintetica la cui struttura può essere assimilata a quella del catinone, principio attivo ottenuto dalla pianta del Khat, consumato in Etiopia, Kenia e Yemen. Gli studiosi al momento non sanno dare una esaustiva spiegazione circa gli istinti cannibaleschi risvegliati da questa droga che, al momento, restano ancora un enorme punto interrogativo.

Potrebbe interessarti anche: