Esistono ancora corpi celesti sconosciuti?

Il telescopio spaziale Kepler, lanciato per cercare pianeti extrasolari, ha individuato per esempio due misteriosi oggetti chiamati con la sigla KOI 74b che risultano troppo caldi per essere dei pianeti, ma troppo freddi per essere stelle. Al momento non rientrano in alcun tipo di oggetto noto e gli astronomi li hanno classificati come “compagni caldi” che ruotano attorno alla stella madre. Sulla loro superficie la temperatura si aggira attorno ai 14.000 °C e quindi non si può parlare di pianeta, ma al contempo non possono essere stelle in quanto possiedono una massa simile a quella di Giove e questo indica che nel loro interno non si sono innescate le reazioni nucleari tipiche di una stella.

Le ipotesi che attualmente spiegano questi astri sono due: la prima vuole che essi siano pianeti nati da non più di 200 milioni di anni (la Terra ha 4,5 miliardi di anni), mentre la seconda avanza l’idea che essi siano nane bianche, cioè stelle che stanno morendo e che hanno perso gran parte del loro guscio esterno.