Home » Nuove Scoperte » Un oggetto spaziale è prossimo alla Terra, gli esperti brancolano nel buio

Un oggetto spaziale è prossimo alla Terra, gli esperti brancolano nel buio

Gli astronomi dicono che il misterioso oggetto spaziale è estremamente buio, senza alcun riflesso di luce e che non se ne conosce l’origine. Gli è stato a attribuito il nome di 2016 WF9, l’oggetto è stato trovato di recente, più precisamente il 27 novembre 2016, dal progetto NEOWISE della NASA, usato per dare la “caccia” a asteroidi e comete. Gli esperti del NEOWISE stimano la grandezza dell’oggetto in circa un chilometro di diametro.

Secondo alcuni calcoli è previsto il suo massimo avvicinamento alla terra di 2016 WF9 il 25 febbraio, quando l’oggetto si troverà a 51 milioni di chilometri. Finora, l’enigmatica scoperta ha creato molta confusione tra gli esperti della NASA che non sono in grado di identificare l’oggetto. Sarebbe un asteroide? Una cometa? Oppure cos’altro?

Una regola generale, quando si tratta di identificare oggetti spaziali, è di valutarne la composizione. Gli asteroidi sono generalmente composte da rocce e quindi metalli, mentre le comete contengono ghiaccio. Nel caso di 2016 WF9 l’oggetto risulta essere molto scuro e senza alcun riflesso, segni che farebbero pensare ad cometa.

James “Gerbs” Bauer ricercatore del Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha dichiarato quanto segue:

Questo oggetto dimostra come il confine tra asteroidi e comete non è chiaro; forse nel tempo questo oggetto ha perso la maggior parte dei componenti volatili che permangono sopra oppure appena sotto la superficie.

Oggetti vicini alla Terra assorbono la maggior parte della luce che gli cade sopra riemettendo energia a lunghezze d’onda infrarosse. Ciò consente ai rilevatori infrarossi di NEOWISE di studiare gli oggetti sia oggetti scuri che oggetti luminosi e colorati con la stessa chiarezza e sensibilità.

Si tratta di oggetti molto scuri“, ha detto membro del team NEOWISE Joseph Masiero, “Si pensi all’asfalto nuovo sulle strade; questi oggetti sarebbero simili al carbone, o in alcuni casi, ancora più scuri.

Misteri dell’universo che non smette mai di stupirci. Per ora, si tratta di un vero e proprio UFO in avvicinamento alla terra, almeno finché non sarà possibile identificarlo con precisione.