Home » Cospirazioni e Complotti » Google Earth: scoperta nave aliena tra i ghiacci dell’Antartide

Google Earth: scoperta nave aliena tra i ghiacci dell’Antartide

È sempre stata una zona sotto i riflettori, soprattutto per le molte teorie cospirative riguardanti piramidi, accessi segreti alla terra cava e presunte basi aliene. L’Antartide ha da sempre affascinato cacciatori di ufo e teorici della cospirazione, essendo un territorio inesplorato per le estreme condizioni climatiche.

Con il successivo sviluppo della tecnologia e delle foto satellitari di Google Earth liberamente consultabili da tutti, sono state molte le stranezze segnalate dagli internauti che, ben presto, hanno fatto il giro del mondo, suscitando spesso più domande che risposte. Ma questa volta, per i sostenitori della teoria aliena, l’immagine scovata in Antartide lascia molto poco spazio all’immaginazione, essendo ben visibile un disco volante sepolto tra i ghiacci.

La scoperta è stata fatta e lanciata sul canale YouTube di securteam10, diventato ormai famoso nell’ambiente per questo genere di video. “Si tratta di una scoperta bomba, è una delle più sensazionali che abbiamo fatto. È evidente che stiamo osservando una struttura anomala e chiaramente innaturale“, ha dichiarato il team del canale. Gli utenti hanno dimostrato un certo entusiasmo e c’è anche chi ha suggerito di organizzare una spedizione per andare a controllare personalmente.

Un po’ come spesso succede per le fotografie di Marte, anche in questo caso gli scettici parlano di pareidolia e di come l’occhio umano possa essere ingannato. È anche vero però che le probabilità di recarsi in Antartide per una spedizione sono di gran lunga maggiori rispetto a alle probabilità che si potrebbero avere di raggiungere Marte, cosa che potrebbe risolvere, in maniera definitiva, ogni ragionevole dubbio.

È possibile osservare direttamente l’immagine con Google Earth alle coordinate -66.273354, 100.984661 e attivando la visualizzazione delle immagini storiche selezionando il 23/02/2006, infatti se si lascia selezionato l’ultimo scatto disponibile di Google Earth, la zona risulta coperta dalle nuvole.

In alternativa potete scaricare CLICCANDO QUI il segnalibro che vi riporta direttamente al presunto UFO.