venerdì , 14 Dic 2018
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » La bomba vitaminica che contrasta ictus, pressione e glicemia

La bomba vitaminica che contrasta ictus, pressione e glicemia

La bomba vitaminica che contrasta ictus, pressione e glicemiaLe banane sono un frutto meraviglioso, che porta enormi benefici al nostro organismo. Questo “supercibo”, infatti, è ricco di vitamine, fibre e minerali, che ne fanno un valido alleato del benessere naturale del nostro organismo.

Niente grassi saturi, zero colesterolo e niente sodio, ma tante vitamine, tante fibre e tanti minerali, soprattutto potassio. Sono queste le caratteristiche della banana che ne fanno un prezioso alleato della salute. Un frutto di dimensioni medie (pari a circa 125 grammi) fornisce 30 grammi di carboidrati, 1 grammo di proteine, 3 grammi di fibra alimentare e solo 110 calorie. Passando ai micronutrienti, le banane sono ricche di vitamina A (81 unità internazionali), B2 (0,1 mg), B3 (0,8 mg), B9 (25 microgrammi), B6 (0,5 mg) e C (9 mg), di ferro (0,3 mg), magnesio (34 mg), manganese (0,3 mg) e, soprattutto, potassio: 450 mg.

La bomba vitaminica che contrasta ictus, pressione e glicemiaDunque le banane sono un’ottima fonte di potassio, minerale che aiuta nel combattere varie malattie. E’ proprio il potassio uno degli ingredienti più salutari della banana. Oltre a proteggere la salute cardiovascolare (aiuta a ridurre la pressione e protegge da ictus e da cardiopatie ischemiche), questo minerale contribuisce a preservare la densità ossea, contrasta la perdita di massa muscolare, riduce la comparsa dei calcoli ai reni e favorisce la regolarità intestinale, ripristinando un buon equilibrio elettrolitico anche in caso di diarrea. Il consumo di quantità elevate di potassio è stato inoltre associato a una riduzione del 20% del rischio di morire per una qualsiasi causa, mentre i bambini che mangiano una banana al giorno corrono un rischio di avere a che fare con l’asma inferiore del 34% rispetto agli altri. Sempre in tenera età, la vitamina C delle banane aiuta a ridurre il rischio di leucemia, mentre la lotta contro la comparsa del cancro al colon retto passa attraverso le fibre presenti in questo frutto“.
Non è tutto, anche i diabetici possono trarre vantaggio, infatti le fibre della banana aiutano anche i diabetici. In particolare, grazie alla loro presenza le banane riducono la glicemia in caso di diabete di tipo 1 e migliorano i livelli di zuccheri, lipidi e insulina in chi ha a che fare con il diabete di tipo 2.
Infine, la presenza dell’amminoacido triptofano fa sì che le banane proteggano la memoria e aiutino a migliorare l’umore.
Vi basta per cambiare il detto in: “una banana al giorno toglie il medico di torno”?