martedì , 12 Novembre 2019
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » Missione Rosetta: l’Esa ha scelto il sito di atterraggio di Philae

Missione Rosetta: l’Esa ha scelto il sito di atterraggio di Philae

Missione Rosetta: l'Esa ha scelto il sito di atterraggio di PhilaeE’ stato scelto il sito della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko dove atterrerà il Lander Philae della sonda Rosetta, è bene illuminato e sembra avere relativamente pochi massi il migliore per scoprire i segreti delle comete ed è stato indicato con la lettera J.

La corsa per trovare il sito per l’atterraggio è stata avviata dopo che Rosetta si è avvicinata alla cometa il 6 agosto scorso, utilizzando i dati raccolti mentre Rosetta si trovava ancora a circa 100 km dalla cometa sono stati individuate cinque regioni prima di arrivare alla scelta definitiva del sito J.

Situata sulla testa della cometa, la regione ha una forma irregolare con un diametro di poco più di 4 km nel suo punto più largo, la decisione di atterrare al sito J è stata presa ad unanimità. La seconda scelta è caduta invece sul sito C, che invece è collocato sul “corpo” della cometa.

La discesa di Philae sulla Churyumov–Gerasimenko è prevista per l’11 novembre prossimo, anche se la data sarà confermata in via definitiva solamente il 26 settembre, dopo ulteriori accurate analisi della traiettoria che si concluderanno per il 14 ottobre.

Missione Rosetta: l'Esa ha scelto il sito di atterraggio di Philae

Una volta lanciata da Rosetta, la discesa di Philae sarà autonoma, con i comandi eseguiti dal Centro di Controllo Lander da Terra, durante la discesa del dispositivo, saranno scattate alcune immagini e saranno effettuate altre osservazioni ravvicinate dell’ambiente della cometa.