domenica , 24 Mar 2019
Home » Ignoto e Paranormale » Il fantasma del molo

Il fantasma del molo

Il fantasma del moloTra i luoghi infestati da spettri e fantasmi c’è da segnalare il distretto di North Somerset, in Inghilterra. Un sito che presenta diverse attività paranormali, tutte osservate nei pressi del molo vittoriano.

Gli avvistamenti, segnalati da persone che di solito frequentano la zona, sono numerosi e dettagliati, i testimoni, infatti, hanno affermato ad esempio di aver visto uno spettro appoggiato sulla ringhiera del molo, che affaccia sul mare, e poi scomparire all’improvviso nella nebbia.

Alcuni dicono che si tratta del fantasma di un vecchio pescatore o dello spirito di una persona morta molti anni fa, le cui ceneri furono gettate in mare.

Il fantasma del molo

Una indagine più approfondita è stata svolta tra i pescatori del North Somerset, ormai abituati alle notti insonni per le visite notturne di una “figura spettrale”, che appare e scompare tra la nebbia che avvolge lo storico Clevedon Pier Sea Fishing Club.

Il fantasma del molo

Tutti concordano sul fatto che, il fantasma che guarda il mare è un’apparizione molto comune, la figura spettrale è stata vista spesso passeggiare sulla passerella e qualcuno l’ha vista attraversare i cancelli chiusi, o parlare a se stesso nascosto in un angolo del padiglione.

Tra i primi testimoni c’è Jack Hulbert, un membro dell’Angling Club che ha raccontato: “E’ successo un paio diIl fantasma del molo settimane fa, ero venuto a pescare sul molo la mattina presto, saranno state circa le 4:30, oltre a me non c’era nessun altro, verso la fine del molo ho visto la figura di una persona appoggiata sulla ringhiera che affaccia sul mare”.

Il signor Hulbert, 72 anni, lo ha richiamato con un grido, pensando che fosse un collega pescatore, poi ha posato le sue canne e si è incamminato verso quella figura, ma quando è arrivato dall’altra parte del molo l’individuo misterioso era “scomparso”. Hulbert ha subito pensato che qualcuno lo stava prendendo in giro, i suoi amici pescatori sono molto inclini agli scherzi.

“Ho cercato tutto intorno per vedere se si trattava di un ombra o un gioco di luce, non sapevo cosa fosse, si trattava sicuramente di una persona che indossava abiti scuri, ma non ho potuto scorgere se era un uomo o una donna”. Due zie del signor Hubert sono medium, ma lui ha giurato che non aveva mai visto un “apparizione” in vita sua.

Il “fantasma” che può attraversare il cancello del molo chiuso, senza attivare la luce di sicurezza è stato visto anche da altri pescatori, a volte è stato visto seduto sulle panche laterali della passerella o mentre borbotta in piedi, in un angolo del padiglione. La zona dove si svolgono i fatti è stata soprannominata la “costa fantasma” a causa dell’elevato numero degli inspiegabili “avvistamenti”.

Il fantasma del molo

Un’altro testimone ha raccontato: “Ci sono state almeno un paio di storie diverse, un giovane di nome Chris Buxton era solito venire qui di notte a pescare e giura di aver visto qualcosa anche lui. Testimonianze numerose, fatte da diverse persone, e ora si inizia a pensare che ci deve essere qualcosa su quel molo”.

Alcune teorie sostengono che potrebbe trattarsi del fantasma di un vecchio pescatore o gli spiriti dei defunti, le cui ceneri sono sparse al largo del molo dai parenti, ma nessuno sa veramente di che si tratta, ha concluso il testimone. Il Clevedon Pier è un luogo molto inquietante, quando si è da soli si avverte una strana presenza, c’è qualcosa in questa zona, conosciuta come la costa fantasma.