sabato , 20 Luglio 2019
Home » Astronomia e Spazio » La Cometa Ison è più vicina alla Terra: superato Marte

La Cometa Ison è più vicina alla Terra: superato Marte

La Cometa Ison è più vicina alla Terra: superato MarteLa Cometa Ison ha superato indenne l’incontro con Marte, il volo ravvicinato di questo ammasso di ghiaccio e polveri è avvenuto, come previsto, il 1° ottobre e adesso la cometa si sta avvicinando sempre di più al Sole.

Ison ha varcato la cosiddetta linea di gelo, da adesso in poi, con la diminuzione progressiva della distanza dal Sole, essa comincerà a sentire ancora più chiaramente gli effetti devastanti della nostra stella.

Nel corso delle ultime ore, gli scienziati che ne stanno monitorando il cammino, hanno già riscontrato l’effetto numero uno dell’avvicinamento al Sole, ossia l’allungamento della coda spinta dai venti e dalle particelle solari e l’aumento delle esplosioni di materiale.

Cosa sta accadendo? Il ghiaccio e le polveri di cui è fatta Ison stanno sublimando, stanno cioè passando dallo stato solido allo stato gassoso e le sue dimensioni stanno velocemente diminuendo, per questo sono in molti a temere che la cometa possa rivelarsi un flop.

La Cometa Ison è più vicina alla Terra: superato Marte

Tra circa un mese, Ison sarà nei pressi di Mercurio, lì sarà osservata più da vicino dalla sonda Messenger, che orbita attorno al pianeta, allora, grazie anche alle osservazioni fornite dagli strumenti su Marte, ne sapremo di più sulla presunta cometa del secolo.

In ogni caso, in queste notti è già possibile, con un telescopio, individuare la cometa, in primo luogo occorre trovare Marte a est, Ison sarà quasi a fianco.