giovedì , 23 Mag 2019
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » Giappone: testa cannone spaziale contro un asteroide

Giappone: testa cannone spaziale contro un asteroide

Giappone: testa cannone spaziale contro un asteroideLa JAXA, l’agenzia spaziale giapponese, sta pianificando il montaggio di un potente cannone spaziale sulla sonda Hayabusa 2, la nuova navetta in grado di raccogliere materiale da un asteroide e riportarlo sul nostro Pianeta, dove potrà essere analizzato.

La missione ha come fine quello di sparare un grosso proiettile di metallo verso l’ asteroide 1999 JU3 entro il 2018, gli scienziati nipponici si aspettano di trovare tracce delle fasi iniziali dell’evoluzione del sistema solare.

L’ultimo test del cannone è andato a buon fine e la missione partirà fra pochi mesi, nel 2014, il proiettile dovrebbe creare un cratere di alcuni metri al fine acquisire dati strategici allo studio delle caratteristiche chimiche e fisiche dell’asteroide, in particolar modo si vuole studiare la relazione tra i materiali organici dell’asteroide con altri ritrovati sulla terra per verificarne l’origine.

Il Giappone aveva in passato un programma spaziale molto all’avanguardia, nel 1970 fu il terzo paese, dopo Stati Uniti e Unione Sovietica, a mandare in orbita un satellite, poi da lì una serie di episodi poco fortunati e diverse missioni fallite, adesso però la JAXA sta lavorando al lancio della prima missione umana interamente giapponese nello spazio, prevista per il 2025.

Giappone: testa cannone spaziale contro un asteroide

La missione del cannone spaziale che partirà nel 2014 e terminerà nel 2020 rappresenta quindi un ottimo test per la rinascente industria spaziale nipponica.