mercoledì , 11 Dicembre 2019
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » In 200mila i candidati a colonizzare il pianeta rosso

In 200mila i candidati a colonizzare il pianeta rosso

In 200mila i candidati a colonizzare il pianeta rossoOrmai non c’è più tempo: i termini per presentare la propria candidatura sono scaduti. Non parliamo dell’ultimo concorso per assicurarsi un posto fisso in chissà quale ministero, ma della possibilità di diventare colonizzatori di Marte.

Oltre 200 mila persone hanno scritto da tutto il mondo con un unico sogno: un biglietto di sola andata per Marte a partire dal 2023, ma solo quaranta i posti disponibili messi in palio dall’organizzazione Mars One.

Una sorta di lotteria dello Spazio partita ad aprile che si è conclusa con una marea di richieste per abbandonare la Terra, altro che fuga di cervelli dall’Italia per conquistare all’Estero un lavoro conquistato solo per meriti. Un progetto al quale, strano ma vero, in molti hanno creduto, forza della disperazione o voglia di evadere totalmente da tutto e da tutti.

La Cnn tempo fa ha intervistato cofondatore e amministratore delegato di Mars One, Bas Lansdorp che ha parlato di un costo dell’operazione pari a 6 miliardi di dollari che sarà pagata da sponsor e televisioni in cambio dei diritti per riprendere la colonizzazione di Marte.

In 200mila i candidati a colonizzare il pianeta rosso

In cinque mesi Mars One ha raccolto le candidature di 202.586 aspiranti colonizzatori di Marte arrivate da 140 Paesi, al primo posto gli Stati Uniti (24%) seguono l’India (10%) , Cina (6%) , Brasile (5%), Gran Bretagna (4%) , Canada (4%) , Russia (4%) , Messico (4%) , Filippine ( 2%) , Spagna (2%) , Colombia (2%) , Argentina ( 2% ) , Australia (1%) , Francia (1%) , Turchia (1%) , Cile (1%) , Ucraina (1%) , Perù (1%) , Germania (1%) , Polonia (1%) .

L’Italia è al ventesimo posto con un’1% di domande, paria a 2070 originari del Bel Paese pronti a lasciare tutto e rifarsiIn 200mila i candidati a colonizzare il pianeta rosso una vita su Marte, ma i posti sono solo 40: sette gli anni di formazione.

Ricevute le domande arriveranno le selezioni vere e proprie: la Commissione Mars One selezionerà i futuri coloni marziani in tre turni aggiuntivi distribuiti su due anni ed entro il 2015 saranno selezionati 6-10 squadre di quattro persone per sette anni di formazione a tempo pieno.

Nel 2023 una di queste squadre diventerà il primo gruppo di esseri umani pronti a colonizzare Marte, il secondo turno di selezione avrà inizio nei primi mesi del 2014, in cui i candidati saranno intervistati di persona dal Comitato di Selezione Mars One, al momento, sappiatelo, non è previsto alcun viaggio di ritorno.