sabato , 23 Mar 2019
Home » Disastri e Catastrofi » San Francisco: il pilota fu accecato da un misterioso lampo di luce

San Francisco: il pilota fu accecato da un misterioso lampo di luce

San Francisco: il pilota fu accecato da un misterioso lampo di luceIl risultato delle indagini relative all’incidente aereo dell’Asiana Airlines volo 214, a seguito del quale sono morte due ragazze cinesi il 6 luglio 2013 perché l’aereo non era stato evacuato immediatamente, è stato pubblicato dalle autorità statunitensi.

L’Agenzia Americana Transportation Safety Board (NTSB), incaricata delle indagini ha ascoltato i quattro pilota del Boeing 777 e i due membri dell’equipaggio, e consegnato Mercoledì scorso alcuni dettagli sull’avvenuta evacuazione dell’aereo.

Il rapporto del pilota Kang-Kuk Lee è stato consegnato alle autorità di Seoul e agli investigatori americani con il quale riferisce che egli era stato temporaneamente accecato da un forte lampo di luce quando l’aereo era ad una altitudine di circa 500 metri e mentre era in fase di avvicinamento alla pista.

L’origine del flash e il suo ruolo nell’incidente non sono ancora noti, ha riferito Deborah Hersman, capo della NTSB, il pilota Kang-Kuk,di 46 anni è un pilota veterano, ma ancora in corso di formazione su quel genere di velivolo, subito dopo l’incidente, il pilota aveva chiesto all’equipaggio di non evacuare rimanendo in contatto con la torre di controllo.

San Francisco: il pilota fu accecato da un misterioso lampo di luce

Durante il volo il pilota era sotto la supervisione di un istruttore esperto, che agiva come copilota, le Autorità statunitensi continuano a indagare sulle circostanze dello schianto del Boeing Asiana avvenuto a San Francisco.