sabato , 24 Agosto 2019
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » Il più grande telescopio a infrarossi al mondo potrebbe trovare la vita intelligente extraterrestre

Il più grande telescopio a infrarossi al mondo potrebbe trovare la vita intelligente extraterrestre

Il più grande telescopio a infrarossi al mondo potrebbe trovare la vita intelligente extraterrestreUn team di astronomi, fisici e ingegneri delle università di Friburgo e delle Hawaii hanno presentato una proposta di una nuova e potente tecnica per la ricerca di vita intelligente fuori del nostro pianeta, invece di cercare le onde radio, il team suggerisce che la vita extraterrestre può essere ricercata attraverso le firme di calore emesse dai pianeti.

Per questo è necessario un gigantesco telescopio in grado di rilevare la radiazione infrarossa proveniente direttamente dagli esopianeti, rivelando così la presenza di civiltà.

“Un impronta energetica della vita e di una presunta civiltà dovrebbe apparire come calore visibile dai raggi infrarossi, un modo conveniente per descrivere la potenza di un segnale proveniente dalle stelle che incide sul pianeta ospite”, ha dichiarato Jeff R. Kuhn, scienziato del progetto presso l’Istituto di Astronomia dell’Università delle Hawaii.

La tecnica nasce dal fatto che una civiltà produce energia che si aggiunge al calore del pianeta, e al calore ricevuto dalla sua stella, un telescopio abbastanza grande, progettato per rilevare raggi infrarossi, potrebbe cercare i pianeti orbitanti attorno alle stelle entro 60 anni luce di distanza da noi, per accertare se questi pianeti in realtà ospitano delle civiltà.

La ricerca e la rilevazione diretta di civiltà extraterrestri tramite gli infrarossi, ha portato la squadra a finanziare e costruire un enorme telescopio.

Grandi telescopi a raggi infrarossi attualmente in programma, come la Giant Magellan Telescope, il telescopio MeterIl più grande telescopio a infrarossi al mondo potrebbe trovare la vita intelligente extraterrestre Trenta e l’European Extremely Large Telescope, non sarebbero abbastanza grandi per un tale compito, invece, un telescopio, chiamato Colossus, con uno specchio primario di circa 77 metri di diametro potrebbe trovare centinaia di pianeti delle dimensioni della Terra, o più grandi, nelle zone abitabili delle loro stelle, e forse decine di civiltà extraterrestri attraverso l’uso di questa tecnologia.

Così, il team internazionale cerca di finanziare la costruzione di un telescopio di 77 metri, che potrebbe essere costruito attraverso tecnologie rivoluzionarie mediante sottili specchi lucidi, sviluppati da ottiche innovative, il telescopio sarebbe composto da circa sessanta segmenti che si rispecchiano ogni 8 metri.

Il colosso sarebbe il miglior telescopio a infrarossi ad alta risoluzione al mondo per lo studio delle superfici stellari, buchi neri, quasar e gli oggetti che appaiono nel cielo più piccoli nell’arco di 1 secondo, il metodo rivoluzionario è stato descritto da quattro astronomi del personale nel numero di giugno della rivista Astronomy 2013, che è la più grande al mondo in materia.