mercoledì , 19 settembre 2018
Home » Natura e Pianeta Terra » Nubifragio a Catania: bomba d’acqua in città

Nubifragio a Catania: bomba d’acqua in città

Nubifragio a Catania: bomba d'acqua in cittàIl giorno dopo il nubifragio che ieri pomeriggio ha messo in ginocchio Catania, allagando strade e piazze, e causando alcuni feriti non gravi, la situazione nel capoluogo etneo è tornata alla normalità.

Oggi le scuole di ogni ordine e grado sono rimaste chiuse per consentire il sopralluogo dei tecnici del Comune e verificare eventuali danni causati dalla pioggia.

Intanto ieri pomeriggio, proprio dal Comune di Catania si è levata la polemica riguardo la presunta mancata comunicazione dell’allerta meteo da parte degli uffici nazionale e regionale della Protezione civile, una denuncia alla quale ha fatto seguito la risposta del Dipartimento  nazionale di Protezione civile che ha ricordato come il Centro funzionale centrale del dipartimento della Protezione civile, che sostituisce quello della Regione Siciliana, nella giornata  di ieri abbia diramato un bollettino di criticità ordinaria per le zone della Sicilia orientale.

Nubifragio a Catania: bomba d'acqua in città

“E’ bene ricordare che con  criticità ordinaria ci si possono attendere temporali, rovesci  di pioggia, grandinate, colpi di vento e trombe d’aria, con  possibilità di allagamento dei locali interrati, interruzioni  puntuali e provvisorie della viabilità a valle dei fenomeni di  scorrimento superficiale, si legge in una nota.

Nubifragio a Catania: bomba d'acqua in città

Il bollettino di criticità, come  avviene ogni giorno, anche ieri è stato inviato alla Protezione  civile della Regione Siciliana cui spetta la comunicazione al  territorio coinvolto“.