lunedì , 10 Dic 2018
Home » Natura e Pianeta Terra » Milioni di uccelli invadono Hopkinsville nel Kentucky

Milioni di uccelli invadono Hopkinsville nel Kentucky

Milioni di uccelli invadono Hopkinsville nel KentuckyMilioni di uccelli hanno fatto la loro comparsa nelle ultime settimane in una piccola cittadina del Kentucky, negli Stati Uniti, imbrattando il paesaggio e terrorizzando abitanti e animali domestici, come nell’indimenticabile psicothriller “Uccelli” di Alfred Hitchcock.

Stormi di merli e altri volatili hanno volteggiato per giorni e giorni sopra Hopkinsville oscurandone il cielo, ritirandosi solo al crepuscolo e abbandonando per terra escrementi di ogni tipo.

“Li ho visti arrivare, ed erano tantissimi, ricorda William Turner, che nella cittadina insegna biologia, davanti a me c’era il sole ma era come avere di fronte delle nubi, credo che fossero milioni”.

David Chiles, presidente della Little River Audubon Society è convinto che la presenza di milioni di volatili sopra i centri abitati e non altrove, sia dovuta al surriscaldamento terrestre.

“Il meteo e il clima giocano un ruolo importante, precisa Chiles, di solito possono appollaiarsi sul terreno dove possono trovare insetti per cibarsi, ma quando tutto è gelato non hanno di che alimentarsi”.

A Hopkinsville, fortunatamente, gli uccelli non si sono rivoltati contro uomini, come nella pellicola di Hitchcock del 1963, malgrado ciò  i circa 35mila abitanti di questa cittadina del centro-sud del Kentucky, a circa un’ora da Nashville, non hanno voluto correre rischi.

E così hanno chiamando un’azienda specializzata per il controllo e la gestione degli animali nocivi, per sbarazzarsi degli intrusi sono stati usati ”getti d’acqua” e una sorta di petardi per uccelli rumorosi, simili a fuochi d’artificio.

L’obiettivo è stato raggiunto, i volatili sono spariti, ma cani, gatti e altri animali domestici si sono impauriti per i botti; intanto le strade della cittadina sono state letteralmente coperte di escrementi di uccello dannosi per la salute.