sabato , 21 Settembre 2019
Home » Natura e Pianeta Terra » Conto alla rovescia per la visione della cometa PANSTARRS [Video]

Conto alla rovescia per la visione della cometa PANSTARRS [Video]

Conto alla rovescia per la visione della cometa PANSTARRSLe comete sono vere e proprie vagabonde dello spazio che periodicamente si avvicinano al Sole, attratte dall’attrazione gravitazionale della nostra stella.

Se potessimo osservare con un grande telescopio, ci accorgeremmo che questi astri chiomati sono sempre visibili nel cielo, ma la maggior parte di essi sono troppo deboli e lontani per essere osservati ad occhio nudo o con l’ausilio di piccoli strumenti.

Nei prossimi giorni però qualcosa sta per cambiare, in realtà per gli abitanti dell’emisfero meridionale ci sono già due comete interessanti da poter contemplare anche con l’ausilio di un binocolo o addirittura ad occhio nudo: sono la cometa C/2011 L4 (PANSTARRS) e la cometa C2012 F6 (Lemmon).

La prima è appena visibile ad occhio nudo da cieli particolarmente bui, ma come detto soltanto a sud dell’equatore poco prima dell’alba e pian piano la sua visibilità diverrà sempre più evidente, raggiungendo la massima luminosità nel mese di Marzo.

La C/2011 L4 (PANSTARRS) è una cometa non periodica che è stata scoperta nel corso del programma di ricerca di asteroidi e comete del Pan-STARRS (Panoramic Survey Telescope & Rapid Response System).

Sarà al perielio il giorno 10 Marzo, ossia alla distanza minima dal Sole nel percorso della sua orbita, e con il passare dei giorni comincerà ad essere osservata dall’emisfero settentrionale poco dopo il tramonto nei cieli occidentali.

Conto alla rovescia per la visione della cometa PANSTARRS

Da quel momento però la sua luminosità tenderà a diminuire in quanto si allontanerà sempre di più dal Sole e se da un lato questo comporterà una visione più semplice e sempre meno ostacolata dai bagliori solari, dall’altro sfavorirà giorno dopo giorno la sua magnitudine (luminosità) apparente.

In base alle ultime osservazioni, la curva di luminosità raggiungerà un picco massimo di Magnitudine +3.0, ancora debolmente osservabile a occhio nudo, ma sembra escluso raggiunga magnitudine negativa, a meno di sorprese.

Attualmente si trova nei pressi della costellazione dell’Ottante, vicino al polo sud celeste, la seconda cometa invece, appena visibile anch’essa ad occhio nudo da sud del mondo, non migliorerà la sua visibilità.

Ciò nonostante è particolarmente raro poter osservare due comete contemporaneamente ad occhio nudo, seppur deboli, e questo 2013 sta fornendo una grande eccezione alla media di riferimento.

La cometa Lemmon raggiungerà il perielio il 24 Marzo, e potrebbe divenire visibile nei primi giorni di Aprile anche nei nostri cieli quindi non resta che attendere ancora qualche giorno per poter ammirare questo ennesimo spettacolo del firmamento.