sabato , 15 Giu 2019
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » Gli scienziati si preparano ad un black-out alle comunicazioni

Gli scienziati si preparano ad un black-out alle comunicazioni

Gli scienziati si stanno preparando per un grande blackout delle comunicazioni via satellite che potrebbe verificarsi nel 2013 a causa di un fenomeno chiamato “massimo solare” e stanno sviluppando una rete di stazioni di monitoraggio.

Il motivo della preoccupazione è il crescente numero di macchie solari che è  il primo segno della prossima attività del “massimo solare”, questo fenomeno provoca cambiamenti nella ionosfera , la parte dell’atmosfera terrestre, uno strato pieno di energia elettrica, che viene influenzata dalla radiazione solare.

La tecnologia moderna, fortemente dipendente dai segnali radio proveniente dai satelliti, passano attraverso la ionosfera e viceversa, quindi non si è mai conosciuto effettivamente questo fenomeno.

Gli scienziati temono che a seguito di cambiamenti di questa attività solare le comunicazioni satellitari nella ionosfera possano essere influenzate.

Per monitorare gli effetti del “massimo solare” sulla Terra e le sue implicazioni, l’Agenzia spaziale europea sta sviluppando una rete globale di stazioni di monitoraggio dove sia possibile registrare fino a piccole variazioni nei segnali GPS.