mercoledì , 24 ottobre 2018
Home » Ufo e Alieni » Rivelazione scioccante di uno scienziato: gli alieni si riproducono con gli umani

Rivelazione scioccante di uno scienziato: gli alieni si riproducono con gli umani

In questi ultimi tempi i mass media non hanno fatto altro che riproporci storie inverosimili riguardanti UFO  o alieni, ma le teorie sulla veridicità o meno di questi avvenimenti sono abbastanza contrastanti ovviamente c’è chi ci crede e c’è chi non ci crede.

Così si interpellano gli scienziati e si scopre con grande stupore che gli unici a sostenere la storia dei rapimenti alieni sono quegli studiosi che non hanno studiato solo nel chiuso del proprio laboratorio, ma si sono concentrati sui casi specifici, ascoltando cioè tutti quei testimoni che affermano di essere stati rapiti.

David Jacobs, docente della Tample University è uno di questi, si tratta di uno studioso che ha analizzato oltre 150 persone per un totale di 1100 casi di rapimenti alieni.

Racconta di aver approcciato all’argomento  convinto che “questi rapimenti non esistessero nella realtà e si diceva pronto a trovare il modo per provarlo”.

Improvvisamente però si è trovato dinanzi ad una caratteristica comune a tutti coloro che affermavano di essere stati rapiti:  tutte queste persone si vergognano a raccontare la loro storia, anche e soprattutto perché ricordano questi rapimenti come “reali” e quindi difficilmente credibili.

Ogni persona che ha subito un rapimento è stata poi rapita a più riprese durante l’arco della sua vita e molte di queste persone inoltre hanno deciso di non rivelare la propria identità e, pur facendosi guardare in volto dallo scienziato, hanno preferito usare uno pseudonimo terrorizzati dalla possibilità che qualcuno conoscesse la loro storia.

DINAMICA DEL RAPIMENTO – Durante il primo incontro venivano estratti ovuli o sperma dal corpo dei rapiti, nei rapimenti successivi invece le donne affermavano di aver tenuto in braccio un neonato caratterizzato da un corpo a metà tra un’umano e un’alieno.

Talvolta questi neonati erano più simili ad un’umano, altre volte più simili ad un’alieno, inoltre le donne affermavano che si trattava di neonati deboli, pallidi, con pochi capelli in testa e quasi tutte pensavano che qualsiasi cosa fossero e chiunque li avesse generati quei bambini non avevano ricevuto il giusto nutrimento.

Ci sono anche stati casi di rapimenti familiari cioè persone che venivano rapite insieme alle proprie famiglie.

David ha quindi affermato di credere al rapimento alieno e di averne testato le prove analizzando sia i dispositivi microscopici installati nel corpo umano di questi individui, sia per aver potuto constatare l’onestà di queste persone appartenenti a paesi diversi.

Per Jacobs l’assoluta assenza di egocentrismo da parte degli individui esaminati depone a loro favore e inoltre tutti hanno conferito delle versioni praticamente identiche.

Jacobs ha perciò affermato: “Mi sono arreso a queste persone e ho dovuto ammettere che il rapimento alieno esiste ed è folle chi sostiene il contrario. L’unica cosa che posso dedurre dalle storie raccontatemi è che gli alieni siano interessati a riprodursi con noi umani con il fine di colonizzare il pianeta Terra tramite una politica di infiltrazione.

Io ho molta paura e sono preoccupato per le generazioni future poichè  molti credono che gli alieni non abbiano una natura cattiva solo perché non ci hanno attaccato pur avendo una conoscenza superiore, ma non è così”.