venerdì , 15 Novembre 2019
Home » Astronomia e Spazio » Luna: il mistero delle bandiere delle missioni Apollo

Luna: il mistero delle bandiere delle missioni Apollo

Una bandiera comunissima, del valore di ben 5 dollari, è costata milioni di dollari per raggiungere la superficie lunare, fu acquistata dalla Nasa presso un’azienda del New Jersey e lo scopo era quello di inviarla sulla Luna con la missione Apollo 11. Quello che racconta l’astronauta Buzz Aldrin è che la bandiera in questione non riuscì a mantenersi ritta dopo la partenza del modulo e oggi quel che interessa gli scienziati è sapere in quale stato versano le cinque bandiere rimaste delle sette missioni sul nostro satellite.

Ad aiutarli nell’impresa, le immagini inviate dalla missione LRO, Lunar Reconnaissance Orbiter, l’alta risoluzione permette di decifrare gli strumenti rimasti sul soglio lunare, sebbene molti dubbi nascano a causa delle ombre da essi emanati e sarebbe proprio la tecnica delle ombre, dunque, lo strumento utilizzato dagli studiosi per comprendere e formulate teorie.

Analizzando le ultime immagini inviate dal LRO, sono ben visibili le tracce lasciate dagli astronauti nel corso dell’ultima missione, Apollo 17, orme e possibili strumenti nella zona dell’allunaggio non rendono possibile decifrare la presenza di una bandiera, tuttavia, una di queste immagini è stata scattata nel momento in cui il  sole era basso sull’orizzonte e ciò ha permesso di proiettare un’ombra precisa e distinguibile.

Gli esperti hanno così combinato questa con altre immagini riprese in diversi momenti della giornata lunare e con differenti illuminazioni e la loro combinazione ha reso possibile ricreare una sequenza che vede l’ipotetica bandiera, ancora eretta, compiere un giro attorno a se stessa ed è proprio questo aspetto che interessa di più gli scienziati: che stia ancora in piedi e che, forse, non si sia nemmeno deteriorata.

Le immagini che LRO invia sulla Terra sono quelle, nello specifico, che interessano i siti dei vari allunaggi, per il momento, quelle riconosciute sono state le bandiere dell’Apollo 12, 16 e 17 mentre quella dell’Apollo 11, però, sembra confermare quanto racconta Aldrin, le immagini parlano chiaro: nessuno degli oggetti decifrati sembra stare ritto.

La Luna è un ambiente inospitale, ecco quindi il secondo aspetto sul quale si concentra l’attenzione degli scienziati: lo stato di conservazione delle bandiere e considerando le temperature che oscillano tra i 100 gradi e i -150 e la luce solare non filtrata, si potrebbe azzardare che il tessuto ed i suoi colori siano alterati e sbiaditi.

Che le bandiere americane, dunque, siano diventate cinque bandiere bianche?