sabato , 20 Apr 2019
Home » Scienza e Nuove Tecnologie » La Russia contro gli asteroidi

La Russia contro gli asteroidi

La Russia potrebbe iniziare a costruire un razzo spaziale in grado di distruggere gli asteroidi che minacciano la Terra, ha dichiarato venerdì il presidente di S.P. Korolev Rocket and Space Corporation Energia.

“Ci sono tre grandi asteroidi, incluso Apophis, la cui orbita incrocia quella della Terra e che potrebbero colpire il pianeta nei prossimi decenni”, ha detto Vitaly Lopota al giornale di stato Rossyskaya Gazeta.

Lopota ha dichiarato che per modificare l’orbita di un piccolo pianeta della grandezza di Apophis, o per distruggerlo, sarebbe necessario un’esplosione termonucleare di un razzo di 70 tonnellate.

Apophis è stato scoperto nel 2004, e passerà pericolosamente vicino alla Terra, a circa 30.000 km (meno di un decimo della distanza della Luna dal nostro pianeta), gli esperti hanno calcolato che l’impatto di una collisione tra Apophis e la Terra sarebbe pari ad un’esplosione di 1.700 megatoni.

Lopota ha detto che gli attuali razzi russi con motore RD-171 potrebbero essere ridisegnati per costruire un razzo capace di distruggere un asteroide, la cui produzione avverrà entro tre e cinque anni, ha affermato.

Attualmente i motori RD-171 costruiti da NPO Energomash sono usati sui missili Zenit-3SL impiegati nel progetto Sea Launch del congiunto Russia, Ucraina, Norvegia, USA.

“Noi li chiamiamo Zar Engines”, ha aggiunto Lopota, facendo riferimento agli artefatti russi, il Cannone dello Zar e la Campana dello Zar, che furono i più grandi dei loro tempi.